Dalai Lama

Sua Santità il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso, è il leader spirituale del Tibet. Nato il 6 Luglio 1935 da una famiglia contadina dell’Amdo, nel Tibet Nord Orientale, all’età di due anni è stato riconosciuto come la reincarnazione del suo predecessore, il XIII Dala Lama.

Con l’invasione cinese nel 1949, a soli 15 anni, fu chiamato ad assumersi anche tutte le prerogative politiche, che manterrà fino al 2011, quando le rimetterà al Governo Tibetano in esilio. Dopo la brutale repressione della rivolta di Lhasa del 1959, vive in esilio a Dharamsala, nel nord dell’India, luogo che lascia frequentemente per dare insegnamenti ovunque nel mondo.

Tre sono gli impegni principali che si è assunto:
– come essere umano, la promozione dell’etica secolare;
– come monaco, l’armonia e il dialogo interreligioso;
– come tibetano, il sostegno e la protezione del suo popolo.

Dagli anni ottanta, intrattiene regolari incontri con esponenti del mondo accademico, convinto che la scienza e la tradizione contemplativa del buddhismo possono condividere strumenti e metodi nella ricerca della verità.

Premio Nobel per la Pace nel 1989, Sua Santità ama definirsi “un semplice monaco buddhista”.

Visualizzazione di tutti i 3 risultati

Torna su