Liberi tutti. Liberi da tutto

 19,00

Autore: Lama Zopa Rinpoce
Edizione: brossura, 204 pagine
ISBN: 979-12-80233-13-4

Liberi tutti. Liberi da tutto è una raccolta di consigli di Lama Zopa Rinpoce, il direttore spirituale di Liberation Prison Project, in risposta alle lettere che gli hanno indirizzato negli anni persone detenute negli istituti penitenziari di tutto il mondo.

Di solito, le sue missive erano di tre o quattro pagine, ma non era raro che arrivassero a quindici o venti fogli dattiloscritti.

Un uomo ricevette una lettera di addirittura quarantacinque pagine! Rinpoce passava molto tempo a dettare la sua corrispondenza, tornandovi più e più volte nel corso dei giorni, scegliendo con cura le pratiche e i libri più adatti per ciascuno, trovando modi creativi per presentare gli insegnamenti e incoraggiando sempre tutti a non arrendersi mai e a usare il tempo in prigione nel modo più benefico possibile per la propria crescita spirituale. Le lettere sono state raccolte e riorganizzate dalla Venerabile Robina Courtin.

La portata della compassione e dell’amore sincero che Rinpoce offre alle persone che gli scrivono è incredibile.

Le incoraggia a non rinunciare mai allo sviluppo del loro potenziale umano e alla loro capacità di aiutare il prossimo. Consigli che, a ben vedere, non sono adatti solo a chi sta scontando una pena in carcere, ma a tutti noi.

Autore

  • Lama Zopa Rinpoce è uno dei maestri di Buddhismo tibetano più rinomati a livello internazionale. Nato nel 1946 in Nepal, a tre anni è stato riconosciuto come reincarnazione di Kunsang Yeshe, il lama di Lawdo del lignaggio buddhista Nyngma. All'età di dieci anni durante un viaggio con lo zio decise di fermarsi in Tibet a studiare e meditare nel monastero di Domo Ghesce Rinpoce, dove rimase fino a quando l'occupazione cinese lo obbligò a fuggire in Buthan. Conobbe quello che sarebbe diventato il suo maestro principale, Lama Thubten Yeshe, nel campo profughi di Buxa Duar, nel Bengala occidentale (India) e insieme nel 1967 fondarono in Nepal i monasteri di Kopan e di Lawdo. Nel 1974, sempre con Lama Yeshe, Rinpoce istituì la Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana (FPMT), un network interna­zionale di centri e progetti di Dharma.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Liberi tutti. Liberi da tutto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello