Il modo in cui le cose esistono

 10,00

Autore: Lama Zopa Rinpoce
Edizione: brossura (bianco e nero)
Pagine: 118
Codice ISBN: 9788894287325

 

In questo libro, Il modo in cui le cose esistono, Lama Zopa Rinpoce esplora un territorio incredibilmente vasto. Comincia enfatizzando l’importanza della compassione e della responsabilità universale, e il modo in cui rendere la vita piena di significato; quindi, prosegue con una breve spiegazione di cosa sia una mente illuminata e come raggiungere questa condizione e, finalmente, offre una spiegazione brillante di cosa sia la vacuità, la natura definitiva della realtà, analizzando in che modo avvengono diversi fenomeni e insegnando come meditare sulla vacuità.

Con gli insegnamenti contenuti in Il modo in cui le cose esistono, Lama Zopa tocca anche diversi altri punti chiave del sentiero dell’illuminazione, come il bodhicitta, i tre scopi e l’impermanenza.

Per riassumere, questo piccolo, meravigliosamente pratico libro è una manifestazione della saggezza senza pari di Lama Zopa nel realizzare la vacuità e la testimonianza dell’esperienza personale di questo unico, prezioso Maestro.

“A volte, vi capiterà di domandarvi ‘Qual è lo scopo degli insegnamenti sulla vacuità? Come mi aiuterà questa filosofia nell’affrontare i problemi di tutti i giorni?’. Bene, se potete riflettere [sulla vacuità], è la forma più potente di meditazione per dissipare le allucinazioni. È come una bomba atomica. I problemi capitano nella vita di tutti i giorni perché credete che le allucinazioni siano reali. Il modo più potente per fermare i problemi è ricordare la vacuità. Dovreste ricordarvi in particolar modo della vacuità quando siete in situazioni in cui esiste il pericolo di generare una forte rabbia, o un desiderio incontrollato. Si può creare così un karma molto negativo, o causare un forte dolore agli altri.”

Autore

  • Lama Zopa Rinpoce è uno dei maestri di Buddhismo tibetano più rinomati a livello internazionale. Nato nel 1946 in Nepal, a tre anni è stato riconosciuto come reincarnazione di Kunsang Yeshe, il lama di Lawdo del lignaggio buddhista Nyngma. All'età di dieci anni durante un viaggio con lo zio decise di fermarsi in Tibet a studiare e meditare nel monastero di Domo Ghesce Rinpoce, dove rimase fino a quando l'occupazione cinese lo obbligò a fuggire in Buthan. Conobbe quello che sarebbe diventato il suo maestro principale, Lama Thubten Yeshe, nel campo profughi di Buxa Duar, nel Bengala occidentale (India) e insieme nel 1967 fondarono in Nepal i monasteri di Kopan e di Lawdo. Nel 1974, sempre con Lama Yeshe, Rinpoce istituì la Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana (FPMT), un network interna­zionale di centri e progetti di Dharma.

In arrivo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il modo in cui le cose esistono”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare…

Carrello