Che cosa serve per essere felici? La compassione!

Questo articolo è tratto da La gioia della compassione, una raccolta di insegnamenti di Lama Zopa Rinpoche.

Che cosa rende la nostra vita semplice, libera da incertezze e problemi? Qual è la fonte della felicità e della pace? Che cosa dà gioia e serenità alle vostre giornate, qualunque felicità fino all’illuminazione, e al tempo stesso vi permette di portare felicità e pace a innumerevoli esseri senzienti? Il vostro atteggiamento. Un atteggiamento privo di errori, espressione del significato più autentico della vita, del vero scopo per cui si è nati umani. E qual è questo l’atteggiamento? La compassione, vivere per il bene degli altri.

Lama Zopa Rinpoche presso il Monastero di Kopan (Nepal), marzo 2020.
Foto del Ven. Lobsang Sherab.

Se il vostro scopo è semplicemente perseguire la vostra felicità incontrerete molte difficoltà e ostacoli. Magari state cercando di rendervi utili, ma se la vostra motivazione di fondo è la vostra felicità, questo egocentrismo non renderà affatto semplice impegnarvi per il prossimo. Magari lavorate in un centro di meditazione o in un ufficio, ma se siete egoisti la vostra vita si riempirà di ogni tipo di spazzatura, specialmente se avete a che fare con gli altri. Sorgerà ogni genere di problema emotivo.

Quindi, anche se per professione siete al servizio del prossimo – che di per sé è una cosa buona – nella vostra mente egocentrica continuerà a sorgere ogni sorta di afflizione mentale, inutile e dannosa: totalmente inutile per voi e per il vostro scopo e dannosa per gli altri, perché si arrabbieranno e la loro mente sarà disturbata. Rabbia e gelosia creano molta discordia, vi impediscono di avere successo, non conducono alla pace, alla felicità o all’armonia, interferiscono con il vostro lavoro e persino con la vostra salute. Possono addirittura creare ostacoli alla vostra sopravvivenza, spingendovi al suicidio. Possono diventare la causa della vostra morte e non per mano di qualcun altro, ma a causa della vostra mente emotiva.

Se pensate esclusivamente a voi stessi create ostacoli al successo che potreste invece ottenere mettendovi al servizio degli altri

L’egocentrismo non porta ad altro che problemi: rende impossibile sviluppare la bodhicitta – la mente del risveglio che vi fa amare il prossimo – e senza bodhicitta è impossibile raggiungere l’illuminazione e servire perfettamente tutti gli innumerevoli esseri senzienti. E’ chiaro, quindi, che una mente egocentrica è l’ostacolo principale che impedisce di essere di beneficio. Da essa sorgono l’attaccamento, l’avversione e ogni altro pensiero o emozione negativi che oscurano la vera natura della mente bloccando la vostra saggezza.

Ci sono molti modi per risolvere un dato problema, ma il vostro atteggiamento – egocentrico ed egoista – vi impedisce di essere saggi, di trovare e adottare una soluzione. Le emozioni disturbanti oscurano la mente e causano allucinazioni, rendendo impossibile capire che cosa può condurci alla felicità, alla pace e all’armonia. Eppure, basterebbe semplicemente mutare atteggiamento – cosa che la mente è in grado di fare – e applicare questi metodi per risolvere i problemi con grande facilità. Ma ancora non lo capite o non sapete come farlo.

Se non vi è chiaro qual è il vero scopo della vita, vi ritroverete sempre disorientati e indecisi.

Inoltre, se non vi è chiaro qual è il vero scopo della vita, vi ritroverete sempre disorientati e indecisi, soprattutto se dovete prendere delle decisioni davvero importanti. Esitate e correte costantemente il rischio di fare la scelta sbagliata. Quando invece il vostro unico scopo è essere di beneficio per gli altri, saprete esattamente che cosa fare, perché saprete altrettanto bene per quale ragione siete vivi.

Se c’è compassione nel vostro cuore, non farete mai del male a nessuno. Nessuno subirà alcun danno da parte vostra, al contrario chiunque riceverà pace e felicità. Non solo non li danneggerete ma, mossi dalla compassione e secondo le vostre capacità, farete sempre del vostro meglio per loro. Per il solo fatto di non fare del male a nessuno, offrirete un beneficio al vostro prossimo, molta pace e felicità.
Quindi, che si tratti o meno di innumerevoli esseri senzienti, la pace e felicità degli altri dipende completamente da voi perché si basa su ciò che scegliete di fare con la vostra mente: praticare o meno la compassione. La decisione è unicamente vostra: continuare per la vostra strada, danneggiando direttamente o indirettamente gli esseri senzienti, oppure cambiare atteggiamento, da egocentrico a compassionevole, offrendo tutta la pace e la felicità, fino all’illuminazione, agli esseri senzienti. Dipende esclusivamente da ciò che fate con la mente.

La gioia della compassione

In questo libro, La gioia della compassione, Lama Zopa Rinpoce insegna uno dei suoi argomenti preferiti: la compassione.

Ci dice che la compassione per gli altri è la via migliore per superare qualunque ostacolo che incontriamo nella nostra pratica del Dharma, sul lavoro e in generale nella vita.

La compassione è la migliore medicina per trattare qualunque malattia dobbiamo affrontare. In ogni caso, questi insegnamenti non si limitano alla compassione: Lama Zopa ci spiega la vacuità, il karma e molti altri concetti fondamentali del Buddhismo.

Come sempre, i suoi insegnamenti sono chiari, pertinenti, sagaci e diretti: una guida perfetta per dare significato alle nostre vite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello