It from Bit: spiegare la realtà che vediamo

Tutte le cose fisiche sono di origine informativa-teorica e questo è un universo partecipativo. La partecipazione dell’osservatore dà origine all’informazione. “It from Bit”: secondo il fisico pionieristico John Archibald Wheeler sull’informazione, la natura della realtà e il perché viviamo in un universo partecipativo: “La realtà è ciò che riteniamo vero”, affermò nel 1977 il fisico[…]

La natura di Śamatha e Vipassanā

Questo articolo spiega cosa siano Śamatha e Vipassanā in generale. Tsongkhapa inizia la sua spiegazione di Śamatha con una citazione dal Sutra Svelare il Significato Intenzionale. Mentre dimori in solitudine e dirigi adeguatamente la tua attenzione verso l’interno, ti occupi solo di quegli argomenti sui quali hai riflettuto attentamente. La tua attenzione è mentalmente impegnata[…]

Mandare giù pillole per la depressione

Una Visione Buddhista di B. Alan Wallace L’Organizzazione mondiale della sanità rileva che i disturbi mentali sono in aumento. Prevede anche che una persona su quattro svilupperà uno o più disturbi mentali durante la propria vita. Entro il 2020, si prevede che la depressione sarà la maggiore causa di malattia nel mondo sviluppato. Mandar giù[…]

Una Mappa dell’Universo della Mente

Il Mandala dei Cinque Buddha, una pratica perfetta: un rimedio perfetto per i cinque veleni Buddha letteralmente si traduce come “Risvegliato” – riferendosi a Colui che si è risvegliato alla vera natura della realtà. Shakyamuni si è risvegliato alla vera natura della realtà e alla vera natura della sofferenza – e ci ha dato rimedi[…]

Le Dimensioni Nascoste: un’intervista con Alan Wallace

Nel suo libro “Hidden Dimensions”, “Le Dimensioni Nascoste”, Alan Wallace colma il divario fra il mondo della scienza ed il reame spirituale. La teoria della relatività ontologica di Alan Wallace suggerisce che i fenomeni mentali non emergono dal cervello. Piuttosto, essi sorgono da una dimensione della realtà che è più profonda della biforcazione fra mente[…]

Competenze comunicative per catalizzare la crescita

In ogni fase del nostro sviluppo, siamo tesi ad accogliere livelli di complessità sempre più profondi, in relazione alle nostre esperienze e ai nostri modi di conoscere noi stessi, e in relazione ai nostri rapporti con gli altri e al resto del mondo naturale. Le nostre conversazioni vengono chiamate ad evolversi parallelamente al nostro sviluppo,[…]

Cosa c’entra la fisica quantistica con i Cinque Buddha?

Duemilacinquecento anni fa, Buddha Shakyamuni insegnò la verità del sorgere-dipendente e l’intera visione che non esistiamo “lì fuori” in modo indipendente. Il famoso esperimento “effetto osservatore” della fisica quantistica conferma questa verità. Ma il Buddha ne parlò secoli fa come menzionato del grande Mahanidana Sutra: “Se questo esiste, quello esiste; se questo cessa di esistere[…]

Siamo noi i creatori della nostra realtà

Pare che ci siano due modi di pensare come o perché nasciamo: se seguiamo una religione teistica, crediamo che un Dio ci abbia creato; se siamo materialisti, crediamo che i nostri genitori ci abbiano creato. Bene, il Buddha ha una visione diversa: in effetti dice che noi stessi ci siamo creati. Naturalmente, non lo dice[…]

Torna su