meditazione

“Noi tutti abbiamo la responsabilità di praticare la compassione” (S.S. il XIV Dalai Lama) La crisi del COVID-19 del 2020 ha evocato in noi il senso di quanto siamo realmente interconnessi. Nel giro di poche settimane, è diventato chiaro quanto un problema affrontato inizialmente in un dato punto del mondo stesse rapidamente spostandosi attraverso gli oceani. […]

Sebbene alcune persone non lo ammettano ancora, il mero fatto di studiare e acquisire conoscenze può rivelarsi un compito veramente arduo. Per la maggior parte di noi, lo stress rende difficile la concentrazione, così come il richiamo mnemonico e la produttività. La meditazione è un metodo provato per ridurre lo stress e aumentare la capacità di

Questi insegnamenti sono stati dati da Ghesce Konchog Kyab, maestro residente presso il Centro Tara Bianca di Genova nel 2018. Il primo dei due in particolare è il primo insegnamento che Ghesce-la ha dato nel centro al suo arrivo in Italia, il 3 maggio 2018.

La scrittura può essere un efficace e potente strumento di meditazione che può aiutarci ad attivare le nostre menti, integrando la nostra mente creativa con quella meditativa. L’uso della scrittura come pratica meditativa può essere impiegato quale processo d’indagine per aiutarci a seguire i nostri progressi quando abbiamo bisogno di lasciare andare i nostri attaccamenti e

ritiro: praticare in casa

Una praticante impara come rimanere a casa Alcune settimane prima che arrivasse la quarantena, il mio amico buddhista osservò, scherzando, che sarebbe stato come un ritiro di meditazione silenzioso di tre settimane. Ahimè, questo accadde a fine febbraio ,quando tre settimane di “lockdown” sembravano un tempo incredibilmente lungo. Avevamo fatto scorta di scatole di fagioli e

Immagine del Buddha

La pandemia ci offre l’opportunità di svegliarci alle ingiustizie finora ignorate – e di coltivare la presenza a ciò che sta succedendo ora. In questo momento della pandemia da COVID-19, la maggior parte di noi è concentrata su come rimanere in sicurezza, prendersi cura dei nostri cari e arrivare a fine mese. Nei momenti di quiete

Meditazione sul Tong-len Questo insegnamento è stato dato dalla Ven. Sangye Khadro presso il Centro Ewam di Firenze il 10 ottobre 2001. Per quello che ho capito, stasera parleremo e faremo insieme la meditazione del Tong-len. Vi chiedo soltanto: quanti di voi vengono regolarmente a questa meditazione? Cioè, tutte le settimane? E quanti di voi non

Settembre, ferie finite, si torna a lavorare a pieno regime… In realtà, la redazione di Nalanda non ha mai staccato durante l’estate, ma in questi giorni stiamo chiudendo le prossime uscite che saranno in libreria prima di Natale. È sempre una bella soddisfazione quando riesci a delineare un piano editoriale di cui sei convinto, anche perché

Mingyur-Rinpoche

Quando cominciamo a sentirci completamente senza speranze, è allora che iniziamo ad aiutare noi stessi, a sentirci a casa. CHÖGYAM TRUNGPA, (Illusion‘s Game). La meditazione non è un vestito “taglia unica”. Ogni individuo rappresenta una combinazione irripetibile di personalità, background e talenti. Il Buddha se ne rese perfettamente conto. Per questo insegnò una varietà di metodi

Carrello