Lama Zopa Rinpoche

la pratica di Vajrasattva

In questa giornata speciale, in cui festeggiamo il Losar e celebriamo l’anniversario del parinirvana del nostro amatissimo 𝗠𝗮𝗲𝘀𝘁𝗿𝗼 𝗟𝗮𝗺𝗮 𝗬𝗲𝘀𝗵𝗲, Nalanda Edizioni lancia una campagna di raccolta fondi per la traduzione e pubblicazione di 𝗗𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗩𝗮𝗷𝗿𝗮𝘀𝗮𝘁𝘁𝘃𝗮 – 𝗜𝗹 𝘀𝗲𝗻𝘁𝗶𝗲𝗿𝗼 𝘁𝗮𝗻𝘁𝗿𝗶𝗰𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗽𝘂𝗿𝗶𝗳𝗶𝗰𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲. È la guida completa (400 pagine) alla pratica così come insegnata da Lama […]

Nell’Ornamento dei Sutra Mahayana, Buddha Maitreya elenca le dieci qualità che un amico virtuoso dovrebbe possedere per rivelare gli insegnamenti Mahayana: «Affidatevi a un amico virtuoso la cui mente è domata dalla pura condotta etica, pacificata e non distratta grazie alla pratica della concentrazione e della saggezza. Possiede inoltre una conoscenza superiore a quella del discepolo;

Visto che gli animali sono così gentili con te, come puoi mangiare la loro carne? Come osi ucciderli e mangiarne la carne? Non esiste, è impossibile. Se non puoi ripagare la loro gentilezza nemmeno sacrificando la tua vita un numero di volte pari agli infiniti atomi della terra, come puoi ucciderli e mangiare la loro carne?

Senza la devozione al guru, nulla avviene – né realizzazioni, né la liberazione, né l’illuminazione – proprio come senza le radici dell’albero non ci possono essere tronco, rami, foglie o frutti. Tutto, perfino l’illuminazione, dipende dalla devozione al guru. Ricevere le benedizioni del guru Provare devozione significa vedere il guru come un buddha e ricevere le

La pratica del Dharma più importante è cessare le afflizioni mentali, le tre menti velenose che sono la radice di tutte le sofferenze, e l’egocentrismo. Per farlo occorre recitare mantra e preghiere, ascoltare il Dharma, meditare, fare prostrazioni e offerte di mandala, fare offerte agli oggetti sacri. Ma la pratica di Dharma principale consiste nell’osservare la

I grandi yogi del passato non possedevano nulla eppure erano incredibilmente felici. L’esempio più famoso è Milarepa, il grande meditatore tibetano che divenne illuminato in una singola vita di questa epoca degenerata. A parte un posto per meditare e una pentola per cucinare, non possedeva altro, niente soldi e nemmeno abiti, a parte un mantello di

Quando la gente ci fa dei complimenti, dicendoci quanto siamo gentili, generosi o saggi, la nostra mente inizia a crearci dei problemi; il nostro attaccamento si gonfia immediatamente come un palloncino. Dal momento che questo rischio è concreto, dobbiamo essere molto cauti se riceviamo degli apprezzamenti e per proteggerci dobbiamo essere ben consapevoli di ciò che

La parola sanscrita “Dharma” significa “trattenere”. Per esempio, se una persona sta per cadere in un dirupo, allora trattenerla significa evitare che si faccia del male o che muoia. Il Dharma è una pratica che ci protegge dai pericoli legati alla sofferenza e all’infelicità; questo è il significato di Dharma.  In occidente abbiamo approfondito la conoscenza in

Estratto dalla Lezione 1 – Kopan Course nr.50 – 2017 Una delle cose più importanti da considerare è che la comprensione intellettuale del buddhismo non è sufficiente, serve anche una pratica quotidiana. Una pratica quale la consapevolezza, è di grande importanza. Non è come essere all’università dove ciò che si studia ha poca rilevanza sulla vita

Ci sono desideri che dovremmo evitare e desideri di cui abbiamo bisogno. Purtroppo molte persone non colgono la differenza. Il desiderio negativo, il desiderio che dobbiamo evitare, è quello per i piaceri di questa vita. Dovremmo evitarlo perché, come abbiamo visto, è il creatore e la causa di ogni sofferenza. D’altro canto, abbiamo bisogno del desiderio

Carrello